Qui mi sembra che l'unica persona, fra noi due, che sta facendo uno sforzo per evitare che io ti meni, sono sempre io, la stessa persona che poi, prima o poi, ti menerà.

16 febbraio 2011

si ritorna sempre al luogo del delitto


Buonasera,
un po a tutte, un po a me.
Come al solito, e come accade a ognuna di noi, ci sono periodi in cui non scriviamo,
non ci facciamo sentire, e tutta la comunità di internet si chiede "chissa che fine ha fatto".
Ma tutto questo dura poco.
Dopo un po ci si dimentica delle persone, dei link,di tutto questo.
Almeno cosi credevo.
Pensavo di stare meglio,pensavo di essere risollevata da un paio di patologie chiaramente intuibili da i miei scritti, ma insomma, alla fine ricado sempre qui.
Posso essere in una capitale o in un piccolo paesotto in montagna, o in una citta a dir poco campanilistica, ma ogni volta che ho quel sentore dietro la schiena, quella pesantezza che mi preme direttamente sul petto, io torno qui, nel mio piccolo spazio personale, aperto un po a tutti,ma diciamolo, a nessuno che conosco personalmente.
E mi è capitato non poche volte di fare il giro di tutti i blog delle ragazze che seguono o meno il mio, e leggere i loro scritti, anzi i vostri scritti visto che tanto sto parlando apertamente con voi.
E chi piu chi meno mi colpiscono sempre, e mi domando come mai per trovare delle anime che capiscano anche in parte quello che mi frulla per la testa devo accendere un pc, e cliccare un paio di tasti.
Sarebbe curioso sapere se dietro gli occhi degli sconosciuti che incontro quotidianamente sull'autobus c'è qualcuno di voi che legge e che io leggo.
Questo discorso non porta in un punto in particolare,
credo di aver gia ringraziato un paio di volte qualcuna di voi,
ma sapete,
riconoscere ancora che restare qui mi fa sentire un pezzetto a casa e sollevata da non dover nascondere qualcosa o iniziare a spiegare il perche di questo e quello e che palle.
Qui no, è tutto cosi leggero, perche condivido
paranoie mentali
con voi.
E a volte basta una parola o un immagine e voi gia sapete.
Come a me basta che qualcuna posti l'immagine di un taglio o di un pianto
da sapere gia cosa si nasconde in tutto quello.

Adesso mi sento abbastanza patetica,
quindi
la smetto qua di scrivere,
faccio il giro dei vostri blog,
e mi dico da sola
bentornata.

4 commenti:

*giugiu-chan* ha detto...

Anime simili, anche se fuggono, tornano. Sempre <3 Bentornata Anima!

Nessi. ha detto...

Ti prego puoi cambiare la scrittura del blog? Ahahah non riesco a leggere niente t.t

Nessi. ha detto...

Grazie tante, ora si che ci siamo v.v
Comunque concordo con te, questo è un posto dove ci rivediamo un pò tutte. Ed anch'io mi chiedo spesso se chi mi circonda possa capire ciò che provo, o magari viverlo direttamente; ma 'il resto' mi sembra sempre così diverso. E non so quanto e come posso ringraziarvi, davvero. Anche a te, per il commento che mi hai lasciato nell'ultimo post; quando hai bisogno di qualcosa, sai dove cercarmi.
Ti sono vicina.

Nessi.

empty ha detto...

Bentornata bellezza.
Anche io ho ricominciato a postare da poco,
il mio blog sembra l'unica cosa che io posso chiamare "casa".
Ti abbraccio