Qui mi sembra che l'unica persona, fra noi due, che sta facendo uno sforzo per evitare che io ti meni, sono sempre io, la stessa persona che poi, prima o poi, ti menerà.

19 febbraio 2011

Fa cio che ti senti. Il resto.. beh, faculo.


Rispondendo a un post di AmyIsFollin'ToPieces
mi sono ricordata di una mia fondamentale filosofia,
quella che stranamente esce fuori ogni volta che ho bisogno di un
"gran bel sesso con uno sconosciuto nel di dietro una macchina"
per un affermazione del mio super-io:

fanculo.
con tanto di punto.

Già.
Sapete quella serie di problematiche che vanno dal semplice
che diamine mi metto oggi?
al più complesso
come cristo faccio senza droga?
passando per l'eterno interrogativo
quale cazzo di problema ha la gente?
beh la risposta è univoca
fanculo.
e non ci pensi più e agisci d'impulso.
e finisci per indossare degli improponibili fuseaux multicolori,
uscire di fretta dopo aver rubato un po di fumo al coinquilino,
e tiri su gli occhiali da sole anche se il sole non c'è,
e metti su le cuffie a tutto volume con su
e vai incontro alle persone che adori che ti aspettano direttamente seduti sul tavolo di un pub e hanno già ordinato per te una birra bionda media fresca di spina.

Adoro quando mi sento così.

Mi da un senso di estate, di autonomia, di "io sono io anche senza di te".
Di quel vento che respiri quando chiudi gli occhi e stai BENE.
e tutto è come deve essere.
E dentro sei
piena quanto basta per non avere la sensazione di sprecare tempo,
vuota quanto serve per non avere la sensazione di aver già tutto detto e tutto fatto.

E ti addormenti ogni sera ubriaca di vita
e ti svegli ogni mattina svuotata con nuovo spazio da riempire.

wow.
mi manca tutto questo.
mi manca il mio fanculo.
sono cosi atrofizzata da questa sessione invernale,
infastidita dalla pioggia
e abbastanza annoiata da questa città dove conosco poco e niente e dove i locali di mio interesse sono pari a zero,
dove le persone sono di mentalità discutibile,
che mi sono scordata da un tre barra quattro mesi che sono in grado di dire fanculo.
Boh, mi lascio perplessa,
e voglio sperare sia colpa del letargo invernale,
perchè io quella parola di libera felicità voglio tornare a sentirmela dire di nuovo,
piu forte e dura di prima.

fanculo.


2 commenti:

Midori. ha detto...

si, la penso esattamente come te.
a volte dire Fanculo è anche... come dire, la soluzione a "problemi" che ti tormentano per giorni e giorni, che con la loro pesantezza ti affliggono, lentamente e ai quali non riesci a trovare soluzioni alternative.

<< E ti addormenti ogni sera ubriaca di vita
e ti svegli ogni mattina svuotata con nuovo spazio da riempire. >>
l'ho amata.

ti farò sapere riguardo Praga, mancano 40 giorni ora >_<
l'attesa mi sta lentamente uccidendo.

un bacio, attendo con ansia un tuo nuovo post! :*

Yuki ha detto...

Aw un'altra sushi-girl che bello :D ahah. Grazie per essere passata. Ma in che città stai ora? Oggi la gita a Como è saltata per il mal tempo, che due palle questa pioggia, poi fa un freddo assurdo!
Il wasabi mmm non ne vado matta, ma lo mangio senza problemi, a volte mi va più della salsa di soia (: è vero alcune persone non lo sopportano proprio, sarà che ha un gusto molto particolare!
Per i voti all'uni ti capisco guarda, io non sono una da non accettare e ridare l'esame, che sbatti, di alcune materie (soprattutto se sono indietro appunto) accetto anche i voti più bassi.
Bellissimo il post, ahah, quel fanculo non deve mai sparire dalla bocca, fallo sentire in modo fiero quando serve (:!

Abbraccio,