Qui mi sembra che l'unica persona, fra noi due, che sta facendo uno sforzo per evitare che io ti meni, sono sempre io, la stessa persona che poi, prima o poi, ti menerà.

24 marzo 2012

saturday night.


sabato sera , e sono a casa.
almeno per adesso.
aspetto che delle amiche escano da una pizzeria e la voglia di raggiungerle in centro citta mi rende le spalle pesanti.

non so.

sarà l'apatia della primavera, sara questo tempo di marzo che manda la mia termoregolazione a puttane.
sara che non bevo piu da mesi,
che la mia fotocamera è dannatamente rotta,
che la LORO festa di laurea si avvicina.

sarà che ogni tanto ripasso al microscopio la mia
vita, un po come il classico riassunto della vita che appare all'improvviso agli occhi di un moribondo.
e mi rendo conto che a tratti sono stata veramente sola.
ma quel tipo di solitudine che ti porta a comprare 2 cornetti e un pasticciotto , ma alla fine li mangi solo tu. e a mattina non ci arrivano.
quella che riempi la giornata di palestra, e cerchi in tutti modi un contatto umano con l'allenatore.
quella che per dimostrare ad una sorella che non sei depressa , esci da sola rimorchi 2 sconosciuti e li porti a casa per una carbonara, evitando di striscio lo stupro.
quella che non vedi l ora che arrivi lunedi per andare a lezione perche a casa non ci sono coinquiline.
quella solitudine che ho riempito di cibo droga e tagli.
porca puttana che schifo.
davvero, certe volte è stato tutto uno schifo.
dio santo, ma dov'erano i miei genitori?

sarà perche mi annoio.
sarà per questi pensieri.
ma è tutto il giorno che mangio e vomito e non
mi è ancora passata la voglia.
merda.

12 commenti:

Kore De_Grado ha detto...

Ciao Cara,
anche io stasera sono a casa e ci resterò.
Proprio oggi anche io riflettevo sulle cose che hai scritto. Dove erano i miei famigliari in mezzo a tutte le cazzate che ho fatto?
e adesso?
Possibile che vada tutto bene così,a loro? possibile che siano tutti così immensamente ciechi?
Dio santo.
Ti sono sempre vicina.

No queen blues ha detto...

Lo smalto blu è molto bello in una ragazza.

Non pensavo che dietro ci fosse tutto quel casino.

Celine ha detto...

Qualcuno disse "grazie per la tragedia, ne ho bisogno per la mia arte".
Che coincidenza, anche io ho mangiato e vomitato tutto il giorno.

L. ha detto...

La solitudine fa schifo...una volta ke ci sei dentro da un lato la odi, dall'altro ti imparanoi talmente tanto che tendi a rimanerci. Frs è prpr x qst solitudine che stai cosi...mangi e vomiti...sarà lo stato d'animo triste e ke ti fa sentire che rispetto agli altri nn vali nnt che ti causa qst reazione. Ma fidati che non è cosi, vali molto piu di qllo che pensi e raggiungerai i tuoi obiettivi, cn i tuoi tempi. Se le tue amiche stanno per laurearsi non significa che te sei una fallita, ank se ti ci senti. Tu anke ce la farai, nn ti corre dietro nessuno!
Ke dolce che sei a correre pensando a me...ank io la prox volta k vado ti penseró cara!! Vedrai ke è sl un periodo un po giu...ma presto passerà!! Un bacione!

C. ha detto...

La capisco questa solitudiine di cui parli. Io mi rendo conto che tendo a cadere i miei eccessi nei periodi di maggiore solitudine e che questi eccessi sono cresciuti( forse cme mostri,come compagni) proprio quando ho finito il liceo e il mio mondo è di botto cambiato,facendomi ritrovare più sola.
E ti capisco al 100% quando scrivi della brutta sensazione alle lauree altrui...io sto vedendo le prime triennali dei miei ex compagni di liceo e non è affatto bello. Anche io ero la ragazza super brava e super promettente,mentre ora mi rendo conto che sono messa davvero male...bho...altra storia quella.

FitBody ha detto...

Tesoroo mi dispiace tantoo! :(
Ti sono vicina tesoro.. non so cosa significa sentirsi soli, percui non posso dire che ti capisco, posso immaginarlo, ma non credo che sia uguale. Ciò che credo è che a tutto però c'è un rimedio. Quindi non buttarti giù. Se vuoi, puoi fare tutto, perciò rimboccati le maniche. Oggi è un nuovo giorno. Niente cibo spazzature, niente tagli, niente droga, niente vomito. Rilassati e domani riprendi in mano la tua vita! ♥
Un bacione

Eleonora ha detto...

emergerai, Mariana...
un abbraccaccio

SufferWell ha detto...

uff, vedo che qui di giornate pesanti ce ne sono state diverse, peccato che non valga il mal comune mezzo gaudio....
un abbraccio, domani sarà migliore,no?

Bad Hands ha detto...

sa che ti dico mariana? a volte la solitudine ha i suoi pregi quando la compagnia è difettosa. se i tuoi genitori non c'erano, forse è stato meglio così, perché, probabilmente, se ci fossero stati non sarebbero stati all'altezza (un genitore all'altezza, di solito, c'è).
tu hai fatto quello che hai potuto. adesso hai una coscienza e la conoscenza per deviare il corso delle cose. perché si può sempre fare. nella vita ci sono sempre bivi.
ti abbraccio.

Olivia ha detto...

so come ti senti, purtroppo.. sono stata sola tutta la vita.. e solo ora che assaporo un po di vita, mi rendo conto di quanto sia frustrante la solitudine.. sembra che tutto possa andare bene cosi com'è, sembra facile fare a meno degli altri esseri umani, sembra normale privarsi delle normali interazioni sociali.. ma non è cosi.. anche parlare col primo passante è meglio che starsene a guardare il proprio riflesso in un cucchiaino, nel buio della stanza...

ti stringo..

Yuki ha detto...

Ciao honey, grazie mille per le parole del commento.
La domanda a fine post mi ha colpito molto ('dio santo, ma dov'erano i miei genitori?'), anche io arrivo sempre alla conclusione che nel passato ci sono questi momenti di vera solitudine, li disprezzo e disprezzo gli altri per non essermi stati vicino, ovviamente anche i miei genitori. Poi mi capita anche di pensare ad un possibile loro aiuto e mi accorgo che non sarei felice uguale, credo. A volte è tutto così triste, uffs. Forza, dobbiamo essere forti. Un abbraccio!

unaveronica ha detto...

scusa non ho letto con attenzione.non ho mai attenzione a quest'ora ma alcune cose mi son rimaste nella testa:la tyua descrizione.
dimmi che non sei distante da me.